Natale al sicuro: consigli pratici per proteggere la tua privacy

  • By:Lex Town
  • 0 Comment

Ci siamo ormai è quasi Natale e tra regali, foto, video ricordo e cenoni rimane poco tempo per pensare ad altro. Ma c’è qualcosa di cui non dovremmo mai dimenticarci, la nostra privacy. Il Garante della privacy ha realizzato un vademecum su come comportarsi durante le feste natalizie per proteggere i nostri dati personali e mettersi al riparo da truffe, furti e perdite finanziarie. Fai attenzione ai messaggi d’auguri su WhatsApp, usa cautela nel postare foto sotto l’albero di Natale, diffida di pacchi regalo-sconto straordinari, non fidarti di finte consegne o di finte app regalo-gratuite, e soprattutto usa prudenza nel raccontare e condividere sui social viaggi straordinari in Paesi esotici lontani.

In poche parole devi stare attento a proteggere la tua riservatezza che nel periodo natalizio è più a rischio del solito. In questo articolo vogliamo spiegarti come farlo.

Auguri di Natale, occhio al phishing

Nel periodo di Natale si ricevono e si inviano molti messaggi o cartoline d’auguri virtuali tramite sms, sistemi di messaggistica istantanea, e-mail e social network. Alcuni messaggi potrebbero però contenere virus, link a servizi a pagamento o tentativi di phishing e programmi potenzialmente dannosi, come ransomware o software spia. Bisogna fare molta attenzione prima di scaricare programmi, aprire eventuali allegati o cliccare su link contenuti nel testo o nelle immagini all’interno dei messaggi. Il fatto che la mail provenga dall’indirizzo del tuo migliore amico non la rende sicura a priori.

Leggi anche: Diritto all’oblio, Google e Facebook devono cancellare i tuoi dati se lo richiedi

Foto e video, attenzione al postaggio compulsivo

Può sembrare strano ma non tutti vogliono apparire nelle foto di pranzi, cene e festeggiamenti che spesso si pubblicano online, specialmente su social come Facebook e Instagram. Molte persone non vogliono essere riconosciute o semplicemente non desiderano condividere dettagli della loro vita privata. Questo per dire che se si postano foto o video in cui compaiono altre persone, è sempre meglio prima accertarsi che queste siano d’accordo, a maggior ragione quando si inseriscono i tag con nome e cognome.

Un problema che spesso non viene preso in considerazione è quello dei minorenni: purtroppo è sempre più comune, soprattutto in questo periodo, condividere foto e video in cui compaiono bambini. Non dobbiamo mai dimenticare che le immagini dei minori pubblicate online potrebbero essere visualizzate e scaricate anche da persone con cattive intenzioni: evita di postarle, oppure limita le impostazioni di visibilità delle immagini sui social network solo ai tuoi amici. Oppure puoi rendere irriconoscibile il viso del bambino inserendo dei pixel o una semplice emoticon.

Leggi anche: Foto dei minori sui social, quando è lecito?

Un’offerta troppo bella per essere vera? Probabilmente non lo è

Il Natale è anche sinonimo di regali e acquisti e in questo periodo anche i pacchi regalo possono nascondere brutte sorprese. Diffidate sempre di offerte con sconti straordinari su viaggi e regali da ottenere in pochi semplici passaggi. Uno dei rischi più comuni nel periodo delle feste è quello delle false notifiche di spedizione, che avvisano dell’aggiornamento di un ordine o della necessità di ritirare un pacco. In questi casi, quando ti arriva una notifica di spedizione per un ordine che non hai mai effettuato, devi evitare di fornire dati personali online e non aprire link sospetti o installare eventuali software indicati come necessari per completare le operazioni di spedizione e consegna. Se hai davvero una consegna in arrivo, ci sono altre modalità con cui ti verrà notificata.

Fai attenzione alle app sul tuo smartphone

Durante le feste molti utenti di smartphone e tablet scaricano app gratuite per avere accesso a promozioni o negozi online, per creare e inviare cartoline di Natale o attivare giochi. Queste applicazioni possono anche nascondere virus o malware”. Questo è uno degli avvertimenti del Garante.

Ci sono poche semplice regole per proteggersi:

  • Scaricare le app solo dagli store ufficiali
  • Leggere con attenzione le descrizioni delle app
  • Consultare eventuali recensioni di altri utenti per verificare se sono segnalati problemi riguardanti la sicurezza dei dati
  • Evitare che i minori possano scaricare film, app o altri prodotti informatici da soli, magari impostando limitazioni d’uso sul loro smartphone o creando profili con impostazioni d’uso limitate se usano quello dei genitori.

Le foto del tuo viaggio postale dopo che sei tornato

Anche se la tentazione è forte, bisogna far attenzione a non rivelare e a non raccontare i propri spostamenti: “Se partite non lasciate il buonsenso a casa” suggerisce il Garante.
Quando durante le feste di Natale si parte per le vacanze, meglio evitare di pubblicare sui social media informazioni che possano rivelare per quanto tempo si starà via e in quali giorni, farai sapere esattamente quando la tua casa sarà vuota, pronta per essere svaligiata.

Un altro fattore a cui non si fa caso è la sicurezza degli elettrodomestici dotati di sistemi domotici: è importante ricordare che questi dispositivi possono essere esposti ad attacchi informatici, virus e malware. Devi assicurarti che siano protetti, ad esempio impostando password sicure e aggiornando costantemente il software per garantire una maggiore protezione. Prima di partire è sempre meglio spegnere o disconnettere i dispositivi smart non indispensabili. Per quelli che restano operativi, si possono impostare sistemi di alert per controllare a distanza il loro funzionamento e monitorare anche lo stato della tua casa.

Se seguirai questi semplici consigli, potrai trascorrere le tue feste in completa sicurezza e goderti la tua famiglia. Per qualunque problema legale, ti basterà prenotare una consulenza gratuita nel nostro studio.

Posted in: News

Comments

No Responses to “Natale al sicuro: consigli pratici per proteggere la tua privacy”

No comments yet.

Lascia un commento